Home| Contatti| info@omantourism.gov.om
Beauty has an address ~ Oman

Nizwa

Considerata il cuore della regione di Ad Dakhiliyah, la città di Nizwa dista circa 164 chilometri dalla città di Muscat. Posta ai piedi del versante meridionale del Jebel Akhdar (“La Montagna Verde”), sembra quasi incastonata fra le pareti montagnose che sembrano proteggerla. Nizwa possiede corsi d’acqua, frutteti e interminabili palmeti che fioriscono grazie a un clima ottimale. Nizwa è stata cenacolo di sapienti, culla di uomini illustri per le loro virtù, la loro rettitudine e lo spirito libero, a tal punto che le è valso l’appellativo di “Baydat al Islam”, ovvero “Luogo magno dell’Islam”.
La fama di Nizwa è da ricondurre non soltanto al ricco patrimonio storico-artistico e alle sue vestigia, ma anche a tutte le sue tradizioni, all’artigianato, ai suoi articoli lavorati a mano e ad altrettanti mestieri tramandati di padre in figlio, che ancor oggi rappresentano fonte di reddito e mezzo di sussistenza. Ibn Battuta descrive il suo viaggio a Nizwa, raccontando ciò che ha visto nel suo famoso libro, dal titolo Un dono di gran pregio per chi vuol gettare lo sguardo su città inconsuete e peripli d’incanto: “[…] Quindi ci dirigemmo verso il paese d’Oman. Per sei giorni viaggiammo nel deserto, prima di arrivare alla nostra meta, il settimo giorno. Ci trovammo al cospetto di una regione fertile, ricca di corsi d’acqua, alberi, frutteti, palmeti, frutta varia e abbondante. Giungemmo alla capitale del paese, la città di Nizwa, i cui abitanti sogliono mangiare nei cortili interni delle moschee. Ognuno porta ciò di cui dispone e tutti si riuniscono per consumare il pasto nel cortile della moschea. Chiunque può unirsi a loro. Sono caritatevoli e coraggiosi”.