Home| Contatti| info@omantourism.gov.om
Beauty has an address ~ Oman

Lo Stretto di Hormuz

L’origine del nome è da ricondurre al fatto che anticamente attraversava il regno di Hormuz. Questo stretto, percorso quotidianamente dalle venti alle trenta petroliere, costituisce, a livello mondiale, non solo uno dei corridoi marittimi più importanti ma anche uno dei più battuti. È situato nel Governatorato di Musandam, nel Golfo Arabico. Separa le acque di quest’ultimo da quelle del Golfo di Makran, del Mare dell’Oman, del Mar Arabico e dell’Oceano Indiano. Questo punto di confluenza è noto con il nome di “Porta delle mascelle del leone”.
A nord, lo stretto di Hormuz è chiuso dall’Iran (Governatorato di Bandar Abbas) e, a sud, dal Sultanato dell’Oman (Governatorato di Musandam) che esercita il controllo del traffico marittimo, dal momento che la parte navigabile dello stretto si trova all’interno delle sue acque territoriali. Nello stretto, numerosissime montagne e rocce formano diversi isolotti, come quelli di “Salama e le sue figlie”, quello di Musandam e l’“Isola degli uccelli”, così chiamata per essere la dimora di vari uccelli di ogni genere, che vi trovano rifugio per costruire il nido. Nonostante l’importanza di questo stretto e il suo intenso traffico marittimo, sono stati creati alcuni itinerari speciali per consentire alle navi da crociera di visitarlo e di consentire ai passeggeri di ammirarne i panorami spettacolari e provare l’ebbrezza di attraversare uno dei più importanti corridoi marittimi del mondo.